domenica 7 novembre 2010

PREMIER LEAGUE: Commento all'undicesima giornata.

Prima doppietta inglese per Balotelli e prima espulsione.
Tutto in una partita.
Poteva essere la giornata dell'Arsenal e lo è stato, ma in senso negativo. Gli uomini di Wenger (per sfortuna o inesperienza) confermano ancora una volta di non essere pronti per il salto di qualità. Ogni voltache si trovano ad affrontare un match che potrebbe aprire loro la strada della vetta della classifica, cadono. E' successo oggi contro il Newcastle. Gli ospiti vincono con un gol di Carroll, dopo che i Gunners hanno sprecato l'impossibile. Spiega Wenger: "Siamo rimasti veramente male, perchè la nostra performance non è stata sufficiente. Tuttavia credo che siamo stati molto sfortunati perchè loro hanno tirato soltanto una sola volta in porta ed hanno vinto 1-0". "Molti giocatori rientravano da un infortunio e non erano al 100%, altri invece hanno giocato in Europa e non erano freschi fisicamente. Ci siamo messi da soli nei guai, perchè abbiamo avuto più volte l'occasione giusta per sbloccare la partita". Il gol è arrivato su un errore di Fabianski, ma il tecnico lo difende: "Dopo ha fatto benissimo. Forse in quell'occasione ha avuto troppa fiducia di se stesso". Torna a sorridere il City, vittorioso in casa del West Bromwich Albion, grazie ad una doppietta di Balotelli, che però si fa espellere per doppia ammonizione. Il Liverpool risorge e batte il Chelsea grazie ad un ritrovato Fernando Torres autore di due splendide reti (la seconda, specialmente, di pregevole fattura). Primo tempo perfetto sia tatticamente che fisicamente e Chelsea che forse non si aspettava una squadra così agguerrita. Nel secondo tempo, gli ospiti hanno avuto qualche occasione, ma il Liverpool è stato bravo a difendere e a contenere la pressione degli avversari. Una vittoria che soddisfa molto il nuovo proprietario dei Reds John Henry, che in u'intervista alla BBC ha dichiarato che "Il Liverpool punta in alto ed entro cinque anni dovrà essere all'altezza di Arsenal, Chelsea e Manchester United ". Sabato movimentato con la vittoria del Bolton trascinato da un ispiratissimo Davies e dello United che ringrazia la magia di Park nei minuti finali di recupero che permettono alla squadra di Sir Alex Ferguson (che ha festeggiato i 24 anni alla guida dei Red Devils) di rientrare nella lotta per il titolo. Il West Ham si fa raggiungere nonostante il doppio vantaggio, mentre il Blackpool viene fermato dall'Everton che conferma il suo ottimo stato di forma.

Ricordiamo che mercoledì si disputerà il turno infrasettimanale.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->