giovedì 11 novembre 2010

CHAMPIONSHIP: Commento alla sedicesima giornata.

di Umberto Cappellaccio.



Quarto turno infrasettimanale della stagione per la Npower Championship. In classifica quasi tutto è rimasto immutato tranne qualche piccolo movimento in zona retrocessione. Giornata segnata da ben sei pareggi, due vittorie interne e quattro in trasferta. Nella parte bassa della classifica, il Crystal Palace vince in rimonta davanti ai propri sostenitori per 3 reti a 2 grazie alla doppietta di Garvan contro il Watford scacciando (o almeno si spera) la crisi di risultati dopo 3 sconfitte consecutive. Le Eagles rimangono comunque fanalino di cosa pur raggiungendo il PNE. Il Preston esce sconfitto tra le mure amiche contro il Barsnley trascinato sempre più dal giovane talento classe 88' Adam Hammil. I Tykes, finalmente hanno centrato la loro prima vittoria esterna in questa stagione. Doppio pareggio invece per Hull (I Tigers erano di scena ad Elland Road) e Sheffield Utd (Le Blades han tenuto testa al Leicester di Eriksson). Partita delicata quella dei Tigers contro il Leeds di Grayson dove il protagonista principale è Bostock, autore dell'iniziale vantaggio e protagonista dell'espulsione che ha costretto gli arancioneri a giocare con l'uomo in meno per gli ultimi 10 minuti. L'autorete di Johnson ha salvato i Tigers che hanno pareggiato per la terza volta nelle ultime 5 partite. La vittoria per la squadra guidata da Nigel Pearson manca dal 25 settembre scorso quando l'Hull uscì vittorioso per 2 a 0 da Carrow Road. Domenica match cruciale per la lotta alla salvezza nella trasferta di Preston. 
Radoslaw Majewski.
C'è tanta amarezza invece in casa Blades visto che la vittoria era stata assaporata fino a qualche secondo dalla fine al Walkers Stadium. Il goal su penalty di Howard ha spezzato i sogni di gloria per Gary Speed che si preparava alla terza vittoria esterna in campionato. Vince in trasferta il Boro di Mowbray contro lo Scunthorpe United. Nelle zone medio-alte della classifica da segnalare il lento ma importante recupero del Nottingham che batte in casa il Coventry in rimonta grazie al duo Majewski-Cohen e fa un piccolo balzo in avanti ad un punto dalla zona play-off, dopo un inizio di campionato non certo confortante. Burnley e Doncaster invece, decidono di non farsi male dividendosi un punticino che li lascia aggrappati al treno play-off. Si conferma invece il Derby County di Nigel Clough, i Rams trascinati da un super Kris Commons (doppietta per lo scozzese) battono a domicilio l'lpswich collezionando il 23esimo punto nelle ultime 10 gare e superano in graduatoria il Norwich. Finalmente i bianconeri hanno una grande continuità e un bel gioco. I goal e le giocate di Commons, gli assist di Green, il gruppo creato da Clough fanno sognare il club dell'East Midlands. A Pride Park si torna a respirare aria di alta classifica. 
Pareggio esterno per il Norwich al The Dean. Si leccava già i baffi Lambert ma nei minuti finali Marquis ha pareggiato per i Lions. Grande amarezza e tanta delusione per i gialloverdi ma nulla è compromesso. Occhio però alla concorrenza sempre più agguerrita. Dopo i festeggiamenti per la vittoria nel derby del Galles contro il Cardiff, si ridimensiona un pò lo Swansea che viene sconfitto in casa dal corsaro Bristol che non perde da 5 partite. Stead regala la vittoria ai Robins che finalmente escono dalla zona calda. Prima sconfitta in casa invece per Brendan Rodgers, che già pensa alla la partita (la seconda in casa consecutiva) del prossimo turno contro il Boro. L'obiettivo è unico: vincere per ritornare a convincere. Centra il primo pareggio in trasferta il Cardiff che rimonta il Reading grazie al solito cecchino  Bothroyd. Dopo la brutta sconfitta del week-end scorso continua la mini crisi di risultati per il club gallese, che comunque rimane aggrappato ad un solo punto di distanza dal QPR capoclassifica. Nulla quindi è mutato al vertice, visto il pareggio del club londinese a Fratton Park. Il match tra le due nobili decadute, rispetta il pronostico e si sblocca solo su due calci di rigore. Smith toglie le castagne dal fuoco a Neil Warnock nei minuti di recupero salvando la vetta. Forte la reazione del Qpr che per gli ultimi 20 minuti di gioco ha dovuto fare a meno dell'espulso Connolly.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->