venerdì 15 ottobre 2010

PREMIER LEAGUE: Anteprima ottava giornata.

Il primo derby del Merseyside (il Mersey è il fiume che
attraversa la città di Liverpool) si è disputato a Goodison
Park il 13 ottobre 1894: l'Everton vinse 3-0.
Dopo la sosta per gli impegni delle nazionali, la Premier League riparte dall'ottava giornata. Nessun anticipo al sabato, quindi tutti i match si giocheranno alle 16, tranne la gara tra Aston Villa e Chelsea che si disputerà alle 18.30. I Blues devono difendersi dall'attacco del City (impegnato domenica a Blackpool e che sembra essere l'avversario più in forma), contro un Aston Villa le cui prestazioni sono sempre difficili da prevedere. Tra l'altro la capolista sarà prima sia di Drogba che di Lampard, ma ritroverà Terry, disponibile dopo aver saltato il match della Naizonale. Benayoun sarà fuori 6 mesi. L'Aston Villa, invece sarà privo di Agbonlahor ed in attacco Carew è pronto a sostituire Heskey in forte dubbio. Lo United, che viene da due pareggi consecutivi, affronterà il WBA che cerca un altro "colpaccio" dopo quello dell'Emirates Stadium. Heargreaves non è ancora disponibile, mentre Rooney ha detto di essere pronto. Dorrans, centrocampista del WBA non ha paura: "Abbiamo già dimostrato di essere in grado di comptere contro le grandi squadre". L'ultima vittoria del WBA all'Old Trafford risale al 30 dicembre 1978 (3-5). Lo Stoke City cerca di confermare il periodo positivo nella trasferta di Bolton, mentre il Tottenham sarà impegnato a Londra contro il Fulham. L'Arsenal (due sconfitte consecutive) cerca di riprendere la corsa in casa contro il Birmingham. Domenica "big-match" nel derby del Merseyside tra le due delusioni di questa stagione: Everton-Liverpool. Baines (terzino dell'Everton) ha definito questo derby "ancora più importante". In effetti sembra quasi un derby salvezza. Entrambe le squadre hanno soltanto 6 punti, ma l'Everton è in vantaggio per la migliore (si fa per dire) differenza reti. "La classifica non rende felice nessuna delle due squadre" - ha aggiunto Baines - "i tre punti saranno decisivi perchè vogliamo risalire e poi non vogliamo rendere inutile la vittoria contro il Birmingham della scorsa giornata. Lo stop è arrivato in un brutto momento, perchè avremmo preferito continuare a giocare. Tuttavia ci ha permesso di dedicarci completamente alla preparazione della partita e saremo in grande condizione". Come detto, il City affronterà il Blackpool, fresco della storica vittoria ad Anfield. Nessun indisponibile per Mancini, oltre i soliti Kolarov e Balotelli. Intanto sembra he il Marsiglia voglia intraprendere un'azione legale contro De Jong che ha procurato la frattura di tibia e persone a Ben Arfa. Mancini difende il suo giocatore: "Ancora non capisco perchè la gente continui a parlarne: è stato un contrasto normale". Certo è che De Jong non si è nemmeno scusato.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->