mercoledì 23 giugno 2010

MONDIALI 2010 - Inghilterra agli ottavi - la voce dei protagonisti.

PORTH ELIZABETH - Sorride Fabio Capello. La tempesta è passata. ieri si parlava di esonero, dimissioni, oggi le parole sono "andiamo avanti". Jermaine Defoe è l'ero di giornata. Il tecnico di Pieris (finalmente) scegli di mandare Heskey in panchina e mette Defoe dal primo minuto. Una scelta che si rivela fondamentale per il prosieguo dell'Inghilterra ai Mondiali e per la permanenza di Capello sulla panchina dei Tre Leoni. Lo spirito che è mancato nelle prime due partite si è visto tutto oggi, nel match decisivo. Le parole del raggiante Capello: "Questo è quello che volevo vedere - lo spirito giusto, lottare tutti insieme". "Adesso andiamo avanti: le loro menti sono libere ed ora possiamo giocare senza paura. "Abbiamo mostrato passione, forza e spirito di squadre - siamo felicissimi di poter andare avanti" - dice Steven Gerrard, che continua: "Abbiamo avuto questa reazione quando eravamo spalle al muro, ma dobbiamo giocare sempre così. Dobbiamo trovare consistenza e coesione, specialmente nelle partite ad eliminazione diretta. Se giocheremo come contro l'Algeria, non avremo altre chances". Gerrard, durante la partita, ha sempre detto ai suoi compagni "ascoltate Capello". "Dobbiamo ascoltare il nostro allenatore, perchè ha le idee chiare. Ora il morale è al 110%, decisamente migliore di quello che era pochi giorni fa. Giocheremo di nuovo domenica e non importa contro chi (l'avversario sarà la Germania, ndr). E' tutto nelle nostre mani". Il vero protagonista è Jermaine Defoe: la prima palla che tocca al 22esimo si trasforma nel gol vittoria: "Sono senza parole...che momento!""Sogni momenti come questi sin da bambino. Ero molto concentrato e abbiamo vinto, questa è la cosa importante. Dovevamo vincere per forza, era come una finale. I compagni erano pronti e segnare subito è stato fondamentale. Anche il supporto dei tifosi ci ha aiutato - per loro non è stato affatto facile in questi giorni.
L'Inghilterra affronterà domenica alle ore 16 la Germania. Rooney, rispondendo alle critiche di Beckenbauer riguardo il gioco "kick and rush" (calcia e corri) della sua squadra, aveva detto che avrebbe voluto incontrare la Germania in finale e batterli. Ha la possibilità di farlo agli ottavi, crediamo che per lui sia lo stesso...

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Condividi

-->