PREMIER LEAGUE - La famiglia Glazer: "Lo United non è in vendita"

MANCHESTER - Tre mesi fa un consorzio di imprenditori sembrava interessato all'acquisto del club.Tuttavia la società ha confermato che i Glazer "resteranno alla guida del club per lungo tempo ancora". Nel periodo tra Gennaio e Marzo, il debito dello United si è ridotto da 639 milioni di euro a  612 milioni di euro. Lo United è stato acquistato dalla famiglia Glazer, nel 2005 per la somma di 941 milioni di euro, ma quest'anno la situazione debiti si è accresciuta moltissimo.Il secondo posto in campionato e l'eliminazione in Champions ai quarti di finale sono state la ciliegina sulla torta di una stagione sostanzialmente senza trofei (eccezion fatta per la Coppa di Lega). I critici hanno sostenuto che la famiglia Glazer, negli ultimi 5 anni, non ha fatto altro che aumentare il monte debiti della società e i "Red Knights", il consorzio di imprenditori interessato all'acquisto del club, hanno sostenuto che il loro primo obiettivo sarebbe quello di ridurre i debiti. Il direttore esecutivo David Gill ha detto che con le operazioni commerciali e finanziarie in programma, "il Manchester United potrà essere ancora un club di alto livello". "possiamo investire sia sui giocatori, sia sull'impianto sportivo - abbiamo dei progetti - il denaro c'è". Queste le sue parole rilasciate all'Indipendent. Alex (Ferguson, ndr), non si trova in una situazione di limitata disponibilità in tutto ciò che vuole fare".

Alfonso Russo

Gestisco ukcalcio.com INTERAMENTE DEDICATO AL CALCIO INGLESE, SCOZZESE, IRLANDESE con commenti video, risultati e classifiche dei campionati del calcio di Sua Maestà. In questo blog il punto sui campionati di: Premier League, Championship, League One, League Two, Bluesquare Premier League, Scottish Premier League, Eircom League e tutti i principali trofei inglesi quali FA Cup, Carling Cup, Charity Shield, ecc... Focus sulla Nazionale di calcio Inglese e sull'andamento delle squadre Inglesi/Scozzesi nelle competizioni europee.

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento al post...

Nuova Vecchia